L’udito di tutti

L’udito è il primo dei cinque sensi a svilupparsi nel feto, l’orecchio capta i suoni e li trasforma in impulsi elettrici trasmettendoli al cervello per mezzo di fibre nervose, dove vengono letti ed interpretati; come ad esempio: suoni, rumori e parole.

Struttura dell’orecchio:

  • Orecchio esterno: è costituito dal padiglione auricolare e dal condotto uditivo esterno. La funzione dell’orecchio esterno è quello di ricevere l’informazione sonora e convergerla verso il timpano.
  • Orecchio medio: cavità posta tra la membrana timpanica, essa separa il condotto uditivo esterno e l’orecchio interno.

L’orecchio medio contiene tre ossicini che trasferiscono le vibrazioni del timpano al fluido dell’orecchio interno sotto forma di onda sonora. La tuba di Eustachio connette l’orecchio medio alla cavità nasale, ciò permette di regolare la pressione tra orecchio medio e gola. La funzione primaria dell’orecchio medio è quello di trasferire in modo efficiente l’energia acustica da onde di compressione dell’aria, in onde propagate nei fluidi all’interno della coclea.

  • Orecchio interno: è la parte più interna dell’orecchio, è costituito dal labirinto auricolare che a sua volta è composta da due parti funzionali:
  • l’organo dell’udito o coclea, la sua forma ricorda il guscio di una chiocciola, nel suo interno vi risiede del liquido perilinfatico che ha la funzione di trasmettere le vibrazioni che provengono dalla catena degli ossicini all’organo del corti, il vero organo neuro-sensoriale uditivo, compito il suo di tradurre l’impulso cinetico in elettro-chimico.
  • l’organo dell’equilibrio o apparato vestibolare,composta da tre canali semicircolatori e del vestibolo.